🚀  Offerta a tempo limitato: Ecommerce scontato al 50% più APP in regalo. Scoprila ora! 🎉

6 Motivi per cui dovresti avere un negozio online

pagare alla cassa con il proprio smartphone uno dei motivi per avere un ecommerce

CONDIVIDI

Durante il lockdown dovuto al coronavirus abbiamo assistito alla chiusura di tutte le attività per diversi mesi e, molte, non hanno più riaperto.

In quel periodo l’interesse per l’e-commerce e su come portare online la propria attività ha raggiunto i record, indice di come la voglia di fare business non possa essere fermata da una serranda abbassata.

Molti negozi online sono stati aperti durante il lockdown ed è stato registrato un incremento delle pratiche di acquisto online pari al 31%, quasi il doppio rispetto agli altri Paesi europei (startupitalia).

Il trend positivo continua ancora oggi e non è destinato a fermarsi: da un lato c’è sempre più fiducia da parte degli italiani nell’acquistare online e il lockdown è stata una prova decisiva. Dall’altro lato i commercianti hanno ben compreso la necessità di avere una presenza online solida, che permetta l’espansione della propria attività.

Se non sei ancora convinto di seguire la scia di tutti i commercianti che hanno già iniziato a costruire il proprio e-commerce, ti diamo altri 6 motivi per cui dovresti farlo:

1. I numeri parlano chiaro

38 milioni di italiani nel 2020 acquistano online e si stima che entro il 2023 si supererà quota 41 milioni. Il mercato dell’e-commerce vale in Italia 41,5 miliardi di euro, il 18% in più rispetto all’anno scorso.

In Italia il 76% degli acquisti online è avvenuto tramite smartphone, posizionando il Paese come 1° in Europa rispetto alla media europea del 64% (Casaleggio e Associati).

I dati in forte crescita analizzati di sopra, stimolati in parte anche dal lockdown appena vissuto, evidenziano un vero e proprio cambiamento nelle abitudini di consumo degli italiani, adesso molto più orientato all’acquisto online.

2. Immunità di gregge

Ci auguriamo che una brutta situazione come quella che abbiamo vissuto durante il lockdown da coronavirus, non accada mai più. Non potevamo però non considerare che quando sono stati chiusi tutti i negozi, gli unici commercianti a continuare la propria attività sono stati quelli già dotati di un e-commerce o che lo hanno aperto in quel periodo. In un negozio online, non ci sono serrande da chiudere.

3. Costo di un sito e-commerce

A differenza di un negozio fisico, un negozio online non necessita di spese per l’affitto e per il mantenimento come luce, gas, acqua e rifiuti. Inoltre non ha bisogno di molto personale ma può essere gestito in autonomia. Gli unici costi legati all’e-commerce riguardano lo sviluppo, se ti rivolgi a terzi e il pagamento annuale dell’hosting che può variare dai 100 ai 500 euro all’anno.

Con Vetrina Live questi costi vengono abbattuti ulteriormente: potrai concentrarti soltanto sul creare il tuo negozio online e vendere i tuoi prodotti, in completa autonomia, con un costo che parte da soli 14,90€ al mese (Per approfondire quanto costa creare un e-commerce, leggi anche Come creare un e-commerce nel modo più semplice e senza esperienza). La barriera all’accesso è praticamente nulla.

4. Aperto 24h su 24

Può sembrarti banale come concetto ma è esattamente l’opposto. La vita può essere davvero frenetica e spesso diventa difficile per le persone trovare il tempo di andare in un negozio, valutare, provare ed acquistare un prodotto. Ed una perdita di tempo genera sempre un’esperienza d’acquisto negativa che può compromettere anche acquisti futuri.

Un negozio online consente l’accesso anche in momenti della giornata in cui il negozio fisico è chiuso e da ai clienti la possibilità di consultare il nostro catalogo prodotti in tutta calma e cercare ciò di cui hanno bisogno. Che l’acquisto venga poi finalizzato online o nel negozio fisico ha poca importanza, perché ciò che resterà al cliente sarà l’esperienza d’acquisto positiva, la possibilità di trovare ciò che cerca attraverso i canali che preferisce.

Ci colleghiamo di nuovo alle abitudini di consumo che cambiano e alle nuove aspettative dei clienti. Secondo una ricerca di Salesforce infatti “I clienti si aspettano di scegliere l’ora e il luogo a loro più conveniente per entrare in contatto con un brand” (Salesforce).

5. Espansione della clientela e fidelizzazione

Un negozio online, a differenza di quello fisico, non ha di fatto confini geografici tangibili che limitano la clientela a quella locale o di passaggio. Sfruttato adeguatamente, un e-commerce può portare la tua attività locale su tutto il territorio nazionale e andare anche oltre.

Oltre alla possibilità di ampliare la propria clientela, avere un e-commerce porta benefici anche al negozio fisico perché rafforza la posizione del brand e lo afferma digitalmente.

Aprire un negozio online è come aprire un nuovo punto vendita senza però incorrere in nuovi costi di affitto e tasse e i tuoi clienti avranno la possibilità di scoprire i tuoi prodotti e servizi dal luogo che preferiscono.

6. Vendita diretta, senza intermediari

Con un e-commerce la lunghezza della catena fino al consumatore può essere ridotta drasticamente.

Se sei un artigiano, ad esempio, e sai che aprire un negozio fisico ha un costo troppo elevato, potrai vendere le tue creazioni attraverso un e-commerce direttamente al pubblico, senza dover passare per distributori o intermediari. In questo modo anche i margini saranno più alti.

Per iniziare ti basterà scegliere la giusta piattaforma con cui creare il tuo sito e-commerce. Per farlo, ti consigliamo di valutare:

  1. costo generale della piattaforma: quanto costa al mese? Ha ulteriori costi per integrazioni o altri strumenti che ti servono?
  2. commissioni: molte piattaforme, oltre al canone mensile o annuale, prendono una percentuale sulle vendite che varia solitamente dal 1% al 3%;
  3. E’ semplice da utilizzare? Necessita di interventi sul codice da uno sviluppatore o graphic designer?
  4. ha un supporto dedicato?

Conclusioni

Creare un negozio online può portare molteplici benefici al proprio business, sia in termini di espansione della clientela che di rafforzamento del brand digitalmente.

Inoltre il trend positivo e il cambiamento delle abitudini di consumo, uniti all’abbassamento dei costi attraverso piattaforme come Vetrina Live, rendono la creazione di un e-commerce un’opportunità da cogliere al volo.

Tra un anno o due, quando tutti i tuoi competitors capiranno di dover creare un e-commerce, tu avrai già reso il tuo brand più forte e maturato esperienza per controbattere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi risorse gratuite per migliorare la vendita della tua attività.

Giuseppe

Giuseppe

Giuseppe è un appassionato di internet e tecnologia con esperienza decennale in digital marketing. Arriva in Vetrina Live come responsabile marketing dopo aver lavorato a Milano per multinazionali media ed e-commerce di abbigliamento.

Potrebbe interessarti anche