🚀  Offerta a tempo limitato: Ecommerce scontato al 50% più APP in regalo. Scoprila ora! 🎉

Dropshipping: tutto quello che ti serve sapere

Tutto quello devi sapere sul Dropshipping

CONDIVIDI

Se stai pensando di lanciarti nel mondo del commercio online, è probabile che ti senta scoraggiato al pensiero dei costi di avvio e mantenimento di un e-commerce e dei problemi che potrebbero insorgere con i tuoi fornitori. 

Come spieghiamo nell’articolo “6 Motivi per cui dovresti avere una vetrina online”, i dati dimostrano che, all’indomani del lockdown dovuto all’emergenza Covid-19, la tendenza all’acquisto online tra gli italiani è in forte crescita; per questo motivo, aprire un e-commerce oggi rappresenta una scelta vincente. 

La possibilità di mantenere il tuo negozio online aperto 24 ore su 24 si traduce in un aumento delle opportunità di vendita, ma una maggiore capacità di vendita presuppone anche una maggiore capacità di fornitura, inventario e trasporto, con i costi economici ed organizzativi che ciò comporta.

Adesso, però, immagina che ci sia qualcuno disposto ad acquistare la tua merce in anticipo e che tu non debba sostenere costi onerosi per avviare e mantenere il tuo shop online. Sarebbe fantastico, no? Qui arriva la buona notizia: non solo è fantastico, è anche reale e si chiama dropshipping.

Cos’è il dropshipping e come funziona

Il dropshipping (letteralmente, “consegna diretta dal fornitore”) è un metodo di vendita al dettaglio che non richiede l’esistenza e la gestione di un magazzino. Si tratta di un sistema in cui il venditore offre nel proprio negozio online i prodotti di un fornitore all’ingrosso (chiamato dropshipper), che si occupa direttamente dello stoccaggio e della consegna della merce al cliente finale. Il rivenditore dovrà soltanto comunicare gli ordini e i recapiti dei clienti al fornitore, quest’ultimo si occuperà poi del trasporto.

A questo punto ti starai chiedendo: concretamente, come funziona il dropshipping? Semplice: il venditore sceglie in autonomia un fornitore di fiducia, i prodotti da vendere e mette in piedi il proprio e-commerce. Nel momento in cui un cliente effettua un acquisto nello shop online, il venditore incassa il prezzo di vendita e, a sua volta, trasmette l’ordine al grossista, fornendogli il recapito del cliente perché possa prendere in carico la spedizione.

Vendere in private label con il dropshipping

In definitiva, il venditore si occupa esclusivamente di pubblicizzare i prodotti del proprio e-commerce (proprio come si esporrebbe la merce nella vetrina di un negozio), lasciando al fornitore gli oneri relativi a magazzino, imballaggio e spedizione degli articoli al cliente finale.

Inoltre, e non meno importante, il cliente non deve necessariamente sapere che il venditore opera in dropshipping: grazie alla spedizione private label, infatti, è possibile fare in modo che la merce parta dal fornitore con i dati del tuo e-commerce (nome, indirizzo, ecc.) e con una fattura personalizzata. In questo modo puoi creare e mantenere la fidelizzazione del cliente alla tua marca.

La domanda successiva che ti starai ponendo adesso è: quanto si guadagna con il dropshipping? Considerando che il venditore riceve il pagamento dal cliente e con la somma incassata procederà all’ordine presso il grossista, il calcolo è presto fatto: il guadagno è dato dalla differenza tra il costo di acquisto presso il fornitore e il prezzo di vendita al cliente finale, che viene deciso dal venditore stesso. Esempio: se il tuo fornitore offre un profumo a 50€ e tu decidi di venderlo nel tuo store online a 80€, la differenza di 30€ (pagata dal cliente) sarà il tuo guadagno. In poche parole: se vendi incassi e paghi a tua volta il grossista; se non vendi, non devi preoccuparti degli eccessi di magazzino né dell’inventario. 

I vantaggi della vendita in dropshipping

Diciamoci la verità: il dropshipping è un modello win/win poiché tanto il grossista quanto il venditore perseguono lo stesso obiettivo, ovvero vendere il più possibile, ottimizzando i profitti mediante una suddivisione precisa dei processi di vendita.

Vendere online senza necessità di un magazzino con il dropshipping

Abbiamo detto che il principale vantaggio del dropshipping per il venditore è quello di creare un’attività di vendita (potenzialmente molto remunerativa) senza necessità di grandi investimenti in termini di acquisto dei prodotti, logistica, inventario, spedizioni, ecc. Inoltre, il venditore non entra mai in possesso della merce venduta né deve comprarli in anticipo, per cui paga al fornitore solo e dopo aver incassato dal cliente. 

Da parte sua, il fornitore potrà aumentare il proprio giro d’affari grazie a una maggiore capacità di penetrazione commerciale online (conseguenza delle azioni di marketing implementate dai venditori),  a condizioni molto competitive.

Se stai valutando di avviare un negozio online, ti riportiamo una serie di ragioni per cui dovresti prendere  in considerazione il dropshipping per il tuo e-commerce:

1. Basso investimento e rischio minimo 

Il dropshipping non necessita di ingenti investimenti in magazzino e trasporto e rende la vendita online estremamente semplice, permettendo allo stesso tempo di offrire ai propri clienti una moltitudine di articoli.

2. Risparmia tempo e risorse economiche

Lanciare e mantenere un e-commerce di successo richiede duro lavoro, soprattutto se le risorse economiche a disposizione sono limitate. In quest’ottica, non doversi preoccupare della fornitura rappresenta un grande vantaggio, poiché consente di risparmiare tempo e budget da dedicare ad altre attività (come il marketing e il servizio clienti).

3. Totale indipendenza

In assenza di un magazzino fisico da dover gestire, un vantaggio non trascurabile è che puoi mandare avanti la tua attività da qualsiasi luogo: tutto ciò di cui avrai bisogno è una connessione ad internet per trasmettere gli ordini al tuo fornitore di fiducia.

4. Affidabilità e capillarità dell’offerta

Magari penserai che, venendo meno il controllo del venditore su alcune fasi del processo di compravendita (come la gestione delle forniture e il trasporto), questo modello sia inaffidabile, ma non è cosí: molti dei principali dettaglianti a livello mondiale, come il grande magazzino canadese Sears o il colosso Amazon, utilizzano il dropshipping al fine di offrire una selezione più ampia di prodotti ai propri clienti ed evitare di dover gestire un immenso magazzino.

5. Infinite opportunità di vendita

Non dovendo gestire gli articoli direttamente all’interno di un proprio magazzino, puoi potenzialmente vendere qualsiasi cosa, inclusi prodotti poco richiesti, di grandi dimensioni o di elevato costo. 

Come fare dropshipping in Italia

Il sistema di vendita tramite dropshipping nasce negli Stati Uniti più di un decennio fa, per diffondersi in Italia solo in tempi recenti. Seppur il Bel Paese abbia recuperato buona parte del terreno perduto negli anni, c’è ancora molta confusione su cosa sia veramente il dropshipping e quali siano i pro e contro di questo modello di business.

A tal proposito, ti chiariamo alcuni punti salienti sul come fare dropshipping in Italia. 

Innanzitutto, va sottolineato che fare dropshipping significa avviare un’attività commerciale a tutti gli effetti: è vero che gli investimenti iniziali sono inferiori rispetto a un eShop tradizionale, ma ciò non vuol dire che sia gratuito. Bisogna tener conto di alcuni investimenti ineludibili (ad es. hosting, dominio, portale di e-commerce, remunerazione di eventuali collaboratori), insieme ad oneri amministrativi e fiscali e una serie di altri adempimenti che richiederebbe l’apertura di qualsiasi attività commerciale. Con ciò non vogliamo disilluderti, ma fornirti le informazioni necessarie a farti fare il passo con responsabilità e consapevolezza. 

Distinguiti dai tuoi competitors online

Fatta questa premessa, la prima condizione affinché la tua attività di vendita online abbia successo è individuare fornitori di dropshipping affidabili. È indispensabile contare su un dropshipper efficiente, corretto, trasparente, puntuale e collaborativo. Perché parliamo al singolare? Perché affidarsi a più grossisti contemporaneamente è complicato, giacché significherebbe verificare l’affidabilità di ognuno di essi ed accertarsi che la piattaforma che ciascuno offre sia compatibile con ed efficace per il tuo negozio online. 

Infine, va ricordato che la concorrenza nelle vendite in dropshipping è in costante aumento proprio in virtù della facilità di ritagliarsi una fetta di mercato con questo sistema di vendita. Per cui è essenziale distinguere la propria offerta da quella degli altri competitors: scegli con attenzione gli articoli da offrire nel tuo eShop (che come abbiamo visto possono essere infiniti), individua un giusto prezzo di mercato e cura al meglio la tua strategia di marketing per fidelizzare il cliente e ottenere un adeguato volume di vendite e profitti. 

Come trovare fornitori affidabili in Italia

Come cercare i migliori fornitori di dropshipping in Italia

E allora, come individuare i migliori fornitori di dropshipping in Italia? Inizialmente puoi ricorrere ai feedback lasciati in rete da chi ha già collaborato con quei fornitori, anche se ti consigliamo di verificare in prima persona, dal momento che i fornitori a volte non sono in grado di mantenere un alto livello qualitativo nel lungo periodo e che le opinioni sono molto soggettive: un fornitore rivelatosi buono per un dato venditore, potrebbe invece non fare al caso tuo. Prima di stringere un qualsiasi accordo, quindi, è meglio fare delle piccole prove: ad esempio, effettua un ordine di importo ridotto e valuta attentamente puntualità della spedizione, packaging, condizioni del contenuto alla consegna, e così via.

A parte l’avere una reputazione di affidabilità pubblicamente riconosciuta, esistono dei criteri utili per valutare la bontà di un fornitore. In linea di massima, il fornitore perfetto dovrebbe:

  • offrire al venditore la possibilità di monitorare consegne e spedizioni;
  • notificare al cliente la spedizione dell’ordine;
  • prevedere delle politiche di reso semplici e vantaggiose per i clienti;
  • supportare diversi circuiti di pagamento non richiedere alcuna membership fee per il proprio programma di vendita in dropshipping.

Ad oggi, i dropshipper italiani sono ancora pochi e spesso si dedicano a una sola categoria di prodotti; inoltre è difficile trovare delle compagnie di dropshipping certificate ed il rischio di imbattersi in truffatori ed intermediari durante le ricerche di dropshipper su Internet è molto alto. Fai estrema attenzione!

Intanto, puoi consultare la lista dei 37 migliori Fornitori di dropshipping in Italia che abbiamo raccolto e suddiviso in categorie per te.

Il tuo e-commerce in dropshipping con Vetrina Live

A questo punto della lettura ti sarà chiaro che aprire il tuo negozio online in dropshipping è una soluzione a investimento quasi zero e a basso rischio. Per aprire un e-commerce in dropshipping hai soltanto bisogno di una valida piattaforma di vendita online e Vetrina Live è la soluzione giusta per te: un prodotto tutto italiano che si presta all’utilizzo da parte di qualsiasi tipo di attività commerciale, di facile utilizzo ma che allo stesso tempo offre un e-commerce completo e strutturato, totalmente compatibile con il sistema di vendita in dropshipping.

Apri il tuo negozio online in dropshipping con Vetrina Live

Quali vantaggi ti offre Vetrina Live?

  • Un e-commerce completo e gestibile in piena autonomia grazie ad un’interfaccia semplice che lo rende facilmente utilizzabile anche da chi non ha alcuna esperienza o conoscenza tecnica.
  • Una piattaforma di vendita che ti permette di creare il tuo e-commerce in pochi minuti e mettere in vendita i tuoi prodotti in maniera facile e veloce.
  • Un prezzo senza eguali valido a tempo limitato, che ti consente di comprare il tuo piano e-commerce ad un prezzo incredibile e usarlo per sempre, senza costi aggiuntivi.

La Lifetime Promo di Vetrina Live ha un piano adatto ad ogni esigenza: scopri quello che fa al caso tuo, crea il tuo ecommerce a partire da 139€ e utilizzalo per sempre, senza ulteriori costi mensili!

Conclusioni

Speriamo di averti chiarito le idee su cos’è e come funziona il dropshipping, quali sono i vantaggi di questo metodo di vendita online, come fare dropshipping in Italia, dove trovare fornitori affidabili nel nostro paese e, soprattutto, come aprire il tuo e-commerce in dropshipping in Italia in 5 semplici passi:

  1. Apri il tuo negozio online con Vetrina Live
  2. Scegli il tuo dropshipper di fiducia tra i 37 migliori fornitori di dropshipping in Italia
  3. Inizia a vendere in dropshipping
  4. Fidelizza i tuoi clienti
  5. Aumenta esponenzialmente le tue vendite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi risorse gratuite per migliorare la vendita della tua attività.

Giuseppe

Giuseppe

Giuseppe è un appassionato di internet e tecnologia con esperienza decennale in digital marketing. Arriva in Vetrina Live come responsabile marketing dopo aver lavorato a Milano per multinazionali media ed e-commerce di abbigliamento.

Potrebbe interessarti anche