CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Cosa vendere online nel 2021: ecco 10 prodotti di tendenza

cosa vendere nel 2021 nel tuo negozio online

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su pinterest

Hai finalmente deciso di aprire un e-commerce nel 2021, ma ti stai ancora chiedendo cosa vendere online? Può sembrare una domanda banale, ma non lo è affatto. Per un eShop di successo, oltre alla scelta dei giusti canali di vendita e distribuzione e di un adeguato investimento in marketing e pubblicità, è molto importante identificare i migliori prodotti da vendere online.

Trovare prodotti da vendere su internet può essere un processo difficile, soprattutto se è la prima volta che ti affacci al mondo del commercio elettronico e non hai un grande budget iniziale da investire. No panic! Innanzitutto, per far sí che il tuo store offra prodotti di alta qualità a un prezzo accessibile, puoi optare per il metodo della vendita in dropshipping: quest’ultimo non richiede lo stoccaggio fisico della merce, per cui potrai aggiungere (o togliere) prodotti al tuo catalogo in qualsiasi momento, per adattare la tua offerta alla domanda di mercato. 

Una volta scoperti tutti i vantaggi del dropshipping, puoi consultare la lista dei 37 migliori fornitori di dropshipping in Italia e scegliere con cura cosa vendere online per guadagnare.

La scelta dei prodotti da vendere nel tuo e-commerce non è scontata. Non tutti i prodotti che hanno successo nei classici negozi si prestano alla vendita online, inoltre gli articoli “troppo comuni” sono generalmente già offerti dai maggiori competitors (come Amazon), mentre quelli “troppo di nicchia” rischiano di non ricevere le giuste attenzioni.

In questo articolo ti spieghiamo cosa serve per vendere online: da una valida strategia per scegliere i prodotti da proporre su internet, agli errori da evitare fino ad arrivare ai 10 prodotti di tendenza da vendere online nel 2021.

Strategia per scegliere i prodotti da vendere online

La prima domanda che ci si pone quando si pensa di dedicarsi al commercio elettronico è: cosa serve per vendere online? Innanzitutto, una strategia per scegliere i migliori prodotti da vendere su internet. Di seguito, ti diamo qualche suggerimento al riguardo.

Trova prodotti popolari da vendere in dropshipping

Se decidi di vedere in dropshipping, la scelta migliore è identificare i prodotti popolari più in voga sul mercato e inserirli nel tuo catalogo. Per capire quali sono gli articoli più richiesti del momento, consulta risorse come Kickstarter.com, Wish.com e Google Trends e prendi nota dei prodotti che pensi possano essere adatti al tuo inventario.

i migliori prodotti da vendere online nel 2021

Individua una nicchia di mercato per i tuoi prodotti

Ritagliarsi una nicchia di mercato significa meno concorrenza. Avere meno concorrenza vuol dire che le tue campagne di marketing saranno molto più economiche ed efficaci e che il tuo store apparirà più in alto nei risultati dei motori di ricerca. Identificare una nicchia di mercato specifica è un buon modo per iniziare a vendere ma ricorda che, grazie al dropshipping, potrai sempre aggiungere nuovi prodotti (correlati o no), diversificare il tuo brand e raggiungere così nuovi clienti.

Studia la strategia e i prodotti della concorrenza

Studia i tuoi competitors, scopri quali prodotti stanno vendendo, come li vendono e chi sono i loro fornitori. Se stanno proponendo degli articoli che pensavi di offrire nel tuo store, ma che non riusciresti ad acquisire a un prezzo competitivo, potresti dover valutare di eliminare quei prodotti dal tuo catalogo, almeno per il momento. 

Esplora le pagine di Social Shopping e scegli cosa vendere online

Le piattaforme di Social Shopping sono dei siti abilitati all’e-commerce in cui l’esperienza di acquisto è condivisa (attraverso like, commenti, consigli o condivisione di prodotti) con una rete di persone. Chi vende su questi siti si avvale delle raccomandazioni e dell’influenza degli utenti per attirare più clienti e aumentare le vendite. Tra le principali piattaforme di Social Shopping ti ricordiamo Pinterest, Wanelo ed Etsy; puoi utilizzarle per identificare i prodotti più popolari e scegliere cosa vendere online.

Utilizza le community per trovare nuovi articoli da vendere online

Infine, non sottovalutare il mondo delle community e dei forum dedicati all’e-commerce. Su Facebook, ad esempio, ci sono centinaia di gruppi che possono aiutarti a sondare i bisogni e i desideri dei tuoi potenziali clienti. Sul web ci sono tantissimi forum di questo tipo, basta cercare le parole chiave di tuo interesse e il gioco è fatto! Iscriviti ed esplora queste community per trovare nuove idee su cosa vendere online. 

Errori da evitare quando decidi cosa vendere online

Errori da non fare per decidere cosa vendere online

Come tutti i business, anche quello del commercio elettronico presenta dei rischi e uno dei maggiori consiste proprio nella scelta del prodotto o servizio migliore da offrire online. Ti segnaliamo, dunque, 3 errori da evitare quando decidi cosa vendere online:

  1. Proporre un prodotto senza aver studiato il mercato. Per vendere online non è sufficiente mettere su un e-commerce, caricare dei prodotti qualsiasi e aspettare che vendano. La prima cosa da fare è studiare il mercato, fare un’analisi preventiva e progettare una strategia di vendite. 
  2. Competere con i grandi colossi senza avere i mezzi adeguati. Proporre nel tuo e-commerce dei prodotti facilmente reperibili in altri negozi online non è una scelta vincente. Ti consigliamo di evitare segmenti di mercato troppo saturi e di concentrarti inizialmente su una nicchia ristretta, per poi ampliare l’offerta (se vorrai) in un secondo momento. 
  3. Non avere pazienza e aspettarsi grandi risultati da subito. Per quanto tu possa aver scelto il perfetto prodotto da vendere online, dobbiamo avvisarti su una cosa: non aspettarti un boom immediato di vendite. Plasma la tua identità aziendale e diffondila su internet, fai conoscere il tuo prodotto, fidelizza i tuoi clienti: se individui il prodotto giusto e lo proponi al meglio, col tempo i risultati arriveranno!

Cosa vendere online nel 2021: 10 prodotti di tendenza per il tuo e-commerce

Come abbiamo appena visto, il primo passo per scegliere cosa vendere online nel 2021 è capire cosa cercano gli utenti. Per questo motivo è molto importante svolgere un’analisi di mercato preventiva, per esempio tramite Google Trends, un tool gratuito di Google che mostra le ricerche più popolari fatte dagli utenti. Conoscendo i prodotti maggiormente ricercati, potrai scegliere cosa vendere nel tuo negozio online partendo proprio dai bisogni dei potenziali clienti.

Per darti la spinta iniziale, abbiamo compilato una lista con 10 idee su cosa vendere online nel 2021, secondo i risultati delle ricerche effettuate dagli utenti sul web. Si tratta di prodotti di tendenza da vendere su internet tramite dropshipping, che ti permetteranno di guadagnare bene a fronte di un basso investimento iniziale. 

prodotti di tendenza su cosa vendere online

1. Athleisure

Ovvero, abbigliamento sportivo firmato. Indossare capi sportivi anche al di fuori dell’ambito di allenamento è la moda del momento, soprattutto tra i teenager e ragazzi di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Perché vendere Athleisure online? Perché l’utente si aspetta di trovare prezzi leggermente più bassi rispetto ai negozi tradizionali. Alcuni esempi di articoli da vendere online per la categoria athleisure sono: felpe, pantaloni, cappellini, leggins, calze, scarpe, e cosí via. 

cosa vendere online nel 2020

2. Smartwatch

Ogni mese su Google vengono effettuate milioni di ricerche relative a orologi e smartwatch. Questi orologi digitali, disponibili in colori, forme e dimensioni differenti, sono in grado di connettersi al tuo smartphone e registrare una serie di parametri come attività fisica, passi, battito cardiaco, ore di sonno, ecc. Risultano essere di grande tendenza tra uomini, donne e ragazzi e mostrano un trend in costante crescita.

3. Accessori per smartphone

Lo smartphone, ad oggi, è sicuramente l’oggetto più utilizzato da ciascuno di noi. Ma se vendere smartphone online è rischioso, una buona idea per il tuo e-commerce è quella di vendere accessori per smartphone: cover, vetri temperati, cavi, cuffie Bluetooth, o addirittura  accessori personalizzati (come cover con foto o scritte scelte direttamente dal cliente). Si tratta di prodotti particolarmente apprezzati, soprattutto per fare regali.

cosa vendere su internet per guadagnare

4. Prodotti eco-friendly

Negli ultimi tempi, visto l’evolversi della salute del nostro pianeta, il numero di persone che cerca prodotti biodegradabili per salvaguardare l’ambiente è in continua crescita. Cosa vendere? Esempi di prodotti eco-friendly includono creme, cosmetici, prodotti per la pulizia della casa e ancora oggetti da utilizzare in casa. In questo caso, per distinguere il tuo e-commerce dalla concorrenza non è importante cosa vendi, ma che tutti i prodotti proposti siano realmente eco-friendly.

vendere online 2020 oggetti usati

5. Articoli sportivi

Cosa vendere online in questa categoria? Se utilizzi il metodo del dropshipping, puoi potenzialmente coprire qualsiasi necessità, dall’abbigliamento agli accessori fino ad arrivare alle attrezzature sportive (pesi, cyclette, racchette, palloni, ecc.). Oppure puoi scegliere di specializzarti in uno sport in particolare e offrire articoli relativi a quella disciplina.

6. Intimo modellante

Per il secondo anno consecutivo, l’intimo modellante si riafferma una delle categorie più ricercate dagli internauti. La caratteristica vincente di questo prodotto è la versatilità: offre capi per tutti i gusti e per donne di ogni età. Si stima che nel 2022 il mercato online globale dell’intimo modellante sfiorerà i 6 milioni di dollari! Che aspetti? Cavalca l’onda delle tendenze e ritagliati la tua fetta di mercato.

quali prodotti vendere online nel 2021

7. Prodotti per animali domestici

Il mercato degli articoli per animali domestici è tra i più stabili. Affermarti all’interno di questo segmento di mercato potrebbe garantirti un successo duraturo. I negozi online che vendono prodotti per gli amici a quattro zampe (cucce per cani e gatti, accessori per la cura del pelo, cibo in scatola, giochi, ecc.) riscuotono un discreto successo.

cosa vendere nel tuo negozio online 2020

8. Gioielli minimalisti

I gioielli minimalisti sono tra i prodotti che hanno registrato un boom di vendite negli ultimi anni, a vantaggio dei rivenditori online del settore. I dati di Google Trends a livello globale mostrano ricerche frequenti e numerose da parte dei consumatori per questo tipo di articoli, sebbene l’offerta online sia quasi inesistente. Dunque, se ti stai chiedendo cosa vendere online nel 2021, la risposta potrebbe essere proprio questa: gioielli minimalisti.

9. Pistole per massaggi

Le pistole per massaggi sono dispositivi portatili per effettuare massaggi muscolari in piena autonomia in casa. Vengono utilizzate dopo gli allenamenti, per distendere i muscoli in tensione o semplicemente per rilassarsi. Si tratta di un prodotto ancora piuttosto nuovo, seppur l’interesse dei consumatori su scala mondiale sia in costante aumento. Insomma, le pistole per massaggi sono indubbiamente un’idea originale su cosa vendere online.

cosa vendere nel tuo negozio online 2021

10. Marsupi per neonati

Un prodotto di larga tendenza tra i neo-genitori è il marsupio per neonati. Sempre più spesso i genitori optano per accessori di dimensioni più contenute e compatte per trasportare il loro bimbo per tragitti brevi. Mentre a livello globale, secondo Google Trends, si sta per raggiungere il picco di interesse per questo prodotto, in Italia si hanno ancora relativamente poche ricerche mensili per la query “marsupi per neonati”. Se cerchi spunti su cosa vendere online e ti piacerebbe rivolgerti alle famiglie, considera la possibilità di sfruttare questo trend e ritagliarti una nicchia di mercato.

Conclusioni

Sappiamo che i prodotti di tendenza non cambiano drasticamente da un anno all’altro per cui è probabile che, se avevi effettuato ricerche simili su cosa vendere online nel 2020, avessi già incontrato alcuni degli articoli summenzionati. Se così fosse, adesso hai la conferma che quei prodotti sono ancora una scelta vincente su cosa vendere online nel 2021: infatti, se una tendenza si mantiene costante nel tempo o addirittura cresce, significa che c’è domanda di mercato per quel prodotto e che il tuo e-commerce si può ricavare uno spazio nell’offerta.

Ancora una volta, ti incoraggiamo ad aprire il tuo e-commerce personale ricordandoti che un negozio online, a differenza di uno tradizionale, può offrire una maggiore varietà di prodotti e può ampliare o modificare il proprio catalogo a seconda delle richieste dei clienti, specialmente se opera in dropshipping. Non dovendo mantenere un magazzino, fare un inventario o gestire il trasporto della merce, infatti, il commercio elettronico è la soluzione perfetta per chi desidera dedicarsi alle vendite e non ha il capitale per avviare un’attività commerciale fisica.

Alla domanda “cosa serve per vendere online?” adesso potremmo più semplicemente rispondere: un e-commerce efficiente come Vetrina Live (adesso, e ancora per poco, in promozione ad un prezzo unico e irripetibile!), delle belle immagini per i tuoi prodotti in vendita, un buon fornitore di dropshipping e delle idee originali su cosa vendere online. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi risorse gratuite per migliorare la vendita della tua attività.

Chiara Crisci

Chiara Crisci

Persona estremamente curiosa e appassionata di viaggi, Chiara è una traduttrice di formazione e imprenditrice per vocazione che scrive a tempo pieno per Vetrina Live.

Potrebbe interessarti anche

Sign up to Vetrina Live

Privacy e Cookie Policy Venditore

Privacy e Cookie Policy di NOME VETRINA

Questo documento descrive le modalità di trattamento dei dati personali degli utenti che visitano il sito Internet www.URLVETRINA.it. Trattasi, pertanto, di una informativa resa anche ai sensi dell’art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 – Regolamento generale sulla protezione dei dati  (“GDPR”) – per chi semplicemente naviga il sito e per gli utenti che inviano spontaneamente comunicazioni ai recapiti di contatto di Privacy.it resi pubblici nel sito.

Titolare del trattamento

Titolare del trattamento dei dati personali è il NOME VETRINA con sede in INDIRIZZO VETRINA.

Luogo di trattamento dei dati – Soggetti che possono trattarli o accedervi – Destinatari

I trattamenti connessi ai servizi web offerti da questo sito (fisicamente posto in hosting sul territorio dell’Unione Europea) sono effettuati presso la sede del Titolare del trattamento e sono curati solo da personale autorizzato al loro trattamento. Occasionalmente, potrà essere consentito a terzi fornitori l’accesso temporaneo alle memorie del sito per esclusivi motivi di assistenza tecnica, nel rispetto delle prescrizioni di legge e sotto la sorveglianza del Titolare. I dati non sono comunicati all’estero.

Oltre a ciò, nessun dato derivante dall’interazione con il sito viene comunicato a terzi o diffuso.

Tipologia di dati trattati

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Saranno raccolti i dati di navigazione esclusivamente nell’interesse legittimo di permettere all’utente la fruizione dei contenuti pubblicati sui siti Internet del Titolare ed una loro corretta amministrazione e gestione. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati in questione potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di eventuali reati informatici ai danni del nostro sito: salva questa eventualità, in genere i dati sui contatti web non vengono conservati per più di sette giorni.

Cookies

Il portale utilizza solo Cookie tecnici che sono necessari per il corretto funzionamento di alcune aree del sito. Comprendono i cookie persistenti e i cookie di sessione e, in assenza di tali cookie, il sito o alcune porzioni di esso potrebbero non funzionare correttamente. Per questo motivo tali cookie vengono sempre utilizzati, indipendentemente dalle preferenze dall’utente. Il portale utilizza altresì cookie analitici per i quali non è prevista alcuna manifestazione di consenso.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica o messaggistica istantanea (ad es. Whatsapp) agli indirizzi e-mail e numeri di telefono di NOME VETRINA indicati su questo sito, comporta per sua stessa natura la successiva acquisizione dell’indirizzo e-mail e del numero di telefono del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Le basi giuridiche del trattamento sono, pertanto, il legittimo interesse del Titolare di rispondere alle comunicazioni pervenute o la necessità di evadere richieste precontrattuali avanzate dall’interessato. I dati saranno conservati per il tempo necessario a soddisfare eventuali richieste del mittente o questioni ivi sottoposte al Titolare e, comunque, per il tempo imposto da specifiche disposizioni di legge. Il mittente ha comunque, bene ricordarlo, il diritto di chiedere la cancellazione degli stessi secondo le modalità, condizioni e limiti previsti dall’art. 17 del GDPR.

Invitiamo i nostri utenti a non inviare nelle loro comunicazioni nominativi o altri dati personali di soggetti terzi che non siano strettamente necessari; ben più opportuno appare, invece, l’uso di nomi di fantasia.

Facoltatività del conferimento dei dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire spontaneamente dati personali per richiedere informazioni o servizi. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Raccolta dei dati e Finalità del trattamento

I dati saranno raccolti senza il Suo espresso consenso (secondo art. 6.1 lett. b), G.D.P.R.) e saranno utilizzati per la finalità di vendita di prodotti. I dati raccolti sono necessari al completamento del servizio desiderato per cui il mancato conferimento dei dati comporterà i mancato svolgimento del servizio.

Modalità del trattamento

I dati personali raccolti sono trattati dal titolare del trattamento e dai responsabili nominati per il corretto adempimento del servizio richiesto. Il trattamento dei dati avviene tramite strumenti elettronici e archivi cartacei adottando misure di sicurezza atte a garantire la riservatezza dei dati personali e ad evitare indebiti accessi a soggetti non autorizzati.

Conservazione dei dati

Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario ad adempiere alle finalità di natura contrattuale e anche per i fini di natura contabile e fiscale e comunque per non oltre 2 anni dalla cessazione del rapporto contrattuale.

Diritti degli interessati

Ai sensi degli articoli 15 e seguenti del GDPR, l’utente ha il diritto di chiedere in qualunque momento, l’accesso ai suoi dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi, la limitazione del trattamento nei casi previsti dall’art. 18 del Regolamento, ottenere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati che lo riguardano, nei casi previsti dall’art. 20 del GDPR. In ogni momento, l’utente può revocare ex art. 7 del GDPR il consenso prestato (laddove il consenso sia stato richiesto); proporre reclamo all’autorità di controllo competente ex art. 77 del GDPR (Garante per la Protezione dei Dati Personali), qualora ritenga che il trattamento dei suoi dati sia contrario alla normativa in vigore.

L’utente può, inoltre, formulare una richiesta di opposizione al trattamento dei suoi dati personali ex art. 21 del GDPR nella quale dare evidenza delle ragioni che giustifichino l’opposizione: il Titolare si riserva di valutare l’istanza, che potrebbe non essere accettata laddove sussistano obblighi o motivi legittimi prevalenti sugli interessi, diritti e libertà dell’utente e che impongano o giustifichino la prosecuzione del trattamento.

Le richieste inerenti l’esercizio dei summenzionati diritti devono essere rivolte all’attenzione di NOME VETRINA con sede in INDIRIZZO VETRINA oppure all’indirizzo e-mail: [email protected]

Aggiornamenti della presente Privacy e Cookie Policy

Le notizie qui rese possono essere soggette a revisione.

Gli utenti sono cortesemente invitati a visitare periodicamente la presente Policy di modo da essere costantemente aggiornati sulle caratteristiche del trattamento.